Il sole delle musica abbraccia la solidarietà. Il concertone della “Turn Around” fa sensibilizzazione e risorse per gli sgomberati dell’ultima frana pomaricana.

POMARICO – Il palazzone di cemento piazzato davanti alle scuole, l’asilo e le medie, del quartiere “Aldo Moro” è stato trasformato dai giovani dell’associazione musicale “Turn Around” di Pomarico, sabato sera, in uno spazio libero e colorato a favore della sensibilizzazione all’aiuto per le famiglie evacuate dalle proprie abitazioni in seguito alla frana di 25 e 29 gennaio scorsi; ma, anche, in un contenitore che ha vibrato di musica incalzante e, allo stesso tempo, di temi importanti. Uno su tutti: il rischio idrogeologico che tiene sotto scacco una vasta zona della Basilicata. Uno su tutti, ancora: il dissesto idrogeologico che come in forma di ricatto tiene sotto assedio la Lucania.

Gli introiti dell’evento saranno interamente devoluti, intanto, alla causa. Insomma saranno destinati al fondo che raccoglie i mezzi economici per chi da corso Garibaldi dovrà garantire sostegno immediato, concreto e reale alle famiglie che hanno perso la propria casa e a quelle che, anche se hanno le loro dimore ancora in piedi in queste potrebbero non far più ritorno. E in questi giorni saranno rese note pubblicamente tutte le cifre. Per far chiarezza piena. Contro ogni tipo e sorta d’eventuale dubbio.

La serata è stata presentata dall’imbattibile coppia d’istrionici performer Saverio Pepe e Giuseppe Grieco, che per esempio hanno dovuto far i bei conti con l’arte dell’intrattenimento del comico Dino Paradiso. Che, come tutti gli altri artisti, ha partecipato all’appuntamento a titolo completamente gratuito. “Per parlare della casa”, dirà scherzando nel suo monologo. Uno spettacolo che aveva ridato il sorriso al pubblico, dopo i passaggi di riflessioni di tono più serio garantiti dal primo cittadino di Pomarico, Francesco Mancini ecc.

Gli Opinea hanno invece, come si suol dire, rotto il giacchio. Con un’esibizione nata dalla loro esperienza artistica trentennale e cresciuta dall’attaccamento affettivo ed emozionale a Pomarico e alla comunità pomaricana.

Il primo, poi, dei due gruppi ferrandinesi previsti: The Roots Korporal. Come una botta di dinamite, uno scatto propulsivo tanto forte da entusiasmare.

Tante e tanti, però, attendevano Manuel e Simone. Con una formazione ‘rivisitata’ per necessità della Krikka Reggae. Ma qui, il front-man Tataranni, tra un brano e l’altro, ritorna al cuore della vicenda. Fa sentire l’appartenenza alla terra. Divenuta quindi arte musicale nelle espressioni della canzone dedicata al popolo lucano e a tutta questa terra.

Ancora, la Santarsieri Band, da Ferrandina appunto, con cover dalla musica italiana; tra reggae e vintage, in pratica. Già Casa Sanremo.

Il gran finale, con tanto di bambini sul palcoscenico, è di Pisello e Pompelmo per il reggae materano targato Roots’n Stones.

Una festa della musica. Delle arti. Fra riflessione e solidarietà.

NUNZIO FESTA

Nunzio Festa

Nunzio Festa è nato a Matera e vive a Pomarico. Collaboratore giornalistico del Quotidiano del Sud e altri spazi cartacei e telematici, poeta, narratore e consulente editoriale, ha collaborato con Liberazione, Il Resto, L'Altra voce, Mondo Basilicata, Appennino; editore e direttore di collane editoriali, editor. Per I Quaderni del Bardo ha pubblicato anche “Matera dei margini. Capitale Europea della Cultura 2019” e “Lucania senza santi. Poesia e narrativa dalla Basilicata”, oltre a diversi e-book su Scotellaro, Infantino sulle origini lucane di Lucio Antonio Vivaldi. Ha dato alle stampe per Historica Edizioni “Matera. Vite scavate nella roccia” e “Matera Capitale. Vite scavate nella roccia”; come il saggio pubblicato prima per Malatempora e poi per Terra d'Ulivi “Basilicata. Lucania: terra dei boschi bruciati. Guida critica.”. Più i romanzi brevi, per esempio, “Farina di sole” (Senzapatria) e “Frutta, verdura e anime bollite” (Besa). Tra le altre cose, la poesia per Altrimedia Edizioni del libro “Quello che non vedo” e il saggio breve “Dalla terra di Pomarico alla Rivoluzione. Vita di Niccola Fiorentino”.b! nunzio8@msn.com 3398535455