Il Comitato per il Castello cerca chiarezza

POMARICO – “Vogliamo chiarezza assoluta”.

Con una nota inviata da Nicola Raucci, firmata dal presidente Michele Zuccaro, il Comitato Difesa e valorizzazione del Centro Storico di Pomarico, torna sugli argomenti ai quali tiene maggiormente.

La prima richiesta è scontata: “Si chiede di conoscere gli esito e/o sviluppi della conferenza dei servizi tenutasi in data 20 febbraio presso la casa comunale, anche e soprattutto alla luce delle osservazioni avanzate dal comitato stesso”; la seconda, che porrebbe una serie di riflessioni ulteriori: “Si chiede di adottare gli atti amministrativi ritenuti necessari e più opportuni al fine di estendere ed uniformare il regime di aiuti economici previsti con ordinanza del capo del Dipartimento della Protezione civile n. 578 del 21.02.2019 anche per i cittadini interessati dagli sgomberi effettuati nell’ottobre 2017 e per quelli – analogamente sgomberati – che, risultavano titolari di attività commerciali e/o di lavoro autonomo con sede operativa ricadente nelle zone interessate dai ridetti fenomeni”.

Ma, forse ancor più importante: “Si chiede di conoscere quali siano gli esiti dei sopralluoghi tecnici effettuati da parte di Al spa e dell’ufficio tecnico di Pomarico sulla scorta delle segnalazioni trasmesse dal Comitato”.

Infine: “Si chiede di conoscere quali siano gli atti adottati e/o in corso di adozione degli interventi di tipo strutturale necessari per il ripristino di un efficiente sistema idrico-fognario in modo da rimuovere definitivamente tutte le cause che concorrono alla determinazione dei ridetti fenomeni”.  

NUNZIO FESTA

Nunzio Festa

Nunzio Festa è nato a Matera e vive a Pomarico. Collaboratore giornalistico del Quotidiano del Sud e altri spazi cartacei e telematici, poeta, narratore e consulente editoriale, ha collaborato con Liberazione, Il Resto, L'Altra voce, Mondo Basilicata, Appennino; editore e direttore di collane editoriali, editor. Per I Quaderni del Bardo ha pubblicato anche “Matera dei margini. Capitale Europea della Cultura 2019” e “Lucania senza santi. Poesia e narrativa dalla Basilicata”, oltre a diversi e-book su Scotellaro, Infantino sulle origini lucane di Lucio Antonio Vivaldi. Ha dato alle stampe per Historica Edizioni “Matera. Vite scavate nella roccia” e “Matera Capitale. Vite scavate nella roccia”; come il saggio pubblicato prima per Malatempora e poi per Terra d'Ulivi “Basilicata. Lucania: terra dei boschi bruciati. Guida critica.”. Più i romanzi brevi, per esempio, “Farina di sole” (Senzapatria) e “Frutta, verdura e anime bollite” (Besa). Tra le altre cose, la poesia per Altrimedia Edizioni del libro “Quello che non vedo” e il saggio breve “Dalla terra di Pomarico alla Rivoluzione. Vita di Niccola Fiorentino”.b! nunzio8@msn.com 3398535455